Senza aspettare il futuro
aka: un po' di dischi belli (ma anche pieni di ansia) che ho ascoltato quest'anno
2
Il racconto di EURYBIA tra significati extramondani e mistici, bellezza nuda, Calvino, Enya e Suzanne Ciani
25 anni dopo "Lunatic Harness", μ-Ziq guarda avanti senza aggrapparsi al passato
Mai Mai Mai affronta ancora la dimensione del tempo, ma stavolta tra neo–tradizione, oscurità folk ed etnomusicologia contemporanea
Angoscia, distopia digitale e cupi deserti elettronici: il ritorno dei Moderat fa da colonna sonora perfetta al presente
Il suo 'Forest City' è tra i migliori progetti dell'anno, oltre che una sintesi di coraggio e nuove (non) definizioni
Nel rendere l'arte sonora trama aperta e mai banale, Chantal Passamonte ci ha ricordato a cosa serve la scoperta
See all

L'Ultimo Disco